Stampa
Categoria: Progetti
Visite: 301

La scuola primaria Falcone, in collaborazione con il presidio anconetano di “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” e “Legambiente - Il Pungitopo”, questa mattina ha voluto celebrare la Giornata della Memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Un momento di riflessione e memoria per promuovere la cultura del rispetto e della legalità, impegno che da sempre caratterizza la scuola Falcone.

Alle 11.00 tutte le classi della scuola sono scese insieme in piazza Salvo d’Acquisto indossando la maglietta commemorativa dei giudici Falcone e Borsellino. Erano presenti Laura Boriani e Laura Giaccaglia dell’associazione Libera, Paolo Bellelli e Emiliano Stazio, presidente e vicepresidente del circolo anconetano di “Legambiente – Il Pungitopo”, il Colonnello Roberto Nardi, Comandante del Gruppo Carabinieri Forestale di Ancona, il Maresciallo Ordinario Barchiesi Andrea e il Carabiniere Marco Aquila, Comandante e addetto della Stazione Carabinieri Forestale di Ancona.

Momento culminante della celebrazione è stata la lettura, da parte degli alunni di V, dei nomi di 13 vittime innocenti delle mafie. Per ogni nome letto, è stato esposto un pannello di cartone con una lettera nei colori della bandiera arcobaleno, fino a formare la scritta “LEGALITÀ È PACE”, per riflettere insieme su come, dove non c’è legalità, esiste solo il potere del più forte e non può esservi pace. In chiusura, gli studenti hanno cantato insieme l’Inno d’Italia.

La cerimonia si è conclusa con la piantumazione di un giovane albero donato alla scuola dall’associazione Libera e con la consegna, da parte dei Carabinieri, di una nuova talea dell’albero Falcone.